Archeowiki Rotating Header Image

Progetto

 

AW logo ORIZArcheowiki è finalizzato al coinvolgimento di nuovo pubblico nella fruizione del patrimonio archeologico meno conosciuto del territorio lombardo. Vi sono, infatti, numerose istituzioni museali che celano al loro interno collezioni provenienti da mondi lontani (nel tempo e nello spazio), frutto dei viaggi e delle scoperte di grandi esploratori e scienziati lombardi accomunati da una grande passione: l’archeologia.

L’intento del progetto è quello di far conoscere a nuove fasce di pubblico questo patrimonio con l’aiuto delle modalità di condivisione del sapere sviluppato da Wikipedia. Tali modalità prevedono sia la messa on line di contenuti culturali sia la visione diretta dei beni, generando un effetto a catena di diffusione virale della conoscenza, che permetterà di raggiungere nuove categorie di utenti.

Inoltre il progetto si rivolge a quel pubblico che è impossibilitato fisicamente a raggiungere i luoghi che detengono questo patrimonio: anziani e disabili. Avvicinare nuovo pubblico significa anche far sì che il patrimonio possa avvicinarsi al pubblico disagiato, nella logica dell’individuo che viene posto al centro del processo di fruizione culturale, attraverso lo strumento delle wikigite, già sperimentate da Wikimedia e rimodellate appositamente su questo tipo di target.

Il progetto Archeowiki è finanziato da Fondazione Cariplo. Seguendo questo link è possibile visualizzare tutte le immagini che sono state caricate finora nell’ambito del progetto.

7 Comments

  1. Giorgio Fumagalli scrive:

    Ritengo interessante la iniziativa e vorri collaborare.
    Non so come prendere contatto.

    1. Frieda scrive:

      Ti contattiamo noi 🙂

  2. Silvio Gallio scrive:

    In qualità di semi-wikipedian …
    Salve, un item quanto deve essere archeo per essere interessante?
    Io sono un po’ “specializzato” in archeo-ferrovie 🙂
    Per esempio, può essere interessante anche questo pezzo di prato? (nella “foto” a colori in articolo di un paio di anni fa).

    http://vecchiamilano.wordpress.com/2011/01/06/archeoferrovia-rugginosa/

    Bye! S/G

  3. Gianna Piovoso scrive:

    Estremamente interessante anche in vista di Expo 2015. La civiltà camuna per esempio oppure le recenti scoperte anche nel nord Italia, in particolare nel Friuli (Cividale) dove già esiste l’ipogeo celtico e dove (così sembra) ci sia un qualche collegamento con le piramidi bosniache. Ora si parla di una potenziale piramide a Cividale. L’archeologia nel nord Italia deve assolutamente andare avanti.

  4. Emmanuele Miragoli scrive:

    Vorrei offrire la mia collaborazione a questa lodevole iniziativa!

  5. Giusi Castelli scrive:

    E l’archeologia industriale? Qui ha Sesto San Giovanni ne abbiamo parecchia!

    1. Yiyi scrive:

      Ciao! Il progetto Sestopedia può occuparsi anche dell’archeologia e proporre wikigite nei siti di interesse archeologico-industriale. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *